Backstage, come sempre dietro le quinte di un evento ci sono sempre cose curiose da scoprire, cose che sulla scena non si vedono e neppure si immaginano. Proviamo a pensare cosa si può nascondere dietro le quinte di uno studio di un pittore.

Infiniti materiali che sono stati usati anche una sola volta per ricercare un semplice effetto che la mente ha partorito o semplicemente fissato come obiettivo da raggiungere per raccontare un momento o una sensazione.

E non parialo degli strumenti cha passano dai pennelli di ogni forma e specie, alle spatole che vengono scelte per la facilità di modellare i colori, infine stracci di tessuno, spugne o tamponi di carta di giornale che vengono creati all’occorrenza e poi buttati perhè hanno finito il loro scopo.

Inutile dire, sempre un grande fermento per ogni segno che nasconde sempre molti gesti dietro di esso

Grande distesa di materiali creativi pronti per essere usati sulle superfici di supporto